Borgo Durbecco

Attività culturali e sociali

Il Borgo Durbecco ospita gli eventi del Festival della Comunità Educante

Giovedì 7 e Sabato 9 aprile due serate speciali sul tema dell'educazione di bambini e adolescenti

Il Borgo Durbecco è orgoglioso di ospitare gli eventi del Festival della Comunità Educante, l’iniziativa patrocinata dal Comune di Faenza e organizzata dalle più importanti associazioni del territorio sul tema dell’educazione dei minori.

Giovedì 7 aprile, a partire dalle 19:30

ASSAGGI DEL FESTIVAL

Una serata conviviale nella quale sarà possibile cenare insieme agli ospiti speciali del Festival e avere un assaggio non solo di cibi, ma anche delle varie proposte che ognuno di loro ha portato durante la giornata: dalla magia di Walter Klinkon ai giochi d’ingegno di Bobo Maierotti, dalle canzoni di Luca Bassanese ai testi di Cecilia Fabbri, dai giochi di Sigrid Loos ai suoni di Michele La Paglia, dai graffiti di Daniele Tozzi ai corti della Casa dei Conigli… fra gli altri anche Andrea Ciantar, Giorgia Vignola, Danilo Casertano e Adama Zoungrana!
Per la cena è consigliata la prenotazione.

Dalle 20:45 alle 21:45

METODO EDUCATIVO SCOUT ED EDUCAZIONE AMBIENTALE

Un incontro, accompagnato da immagini, per scoprire insieme ad Alessandro Liverani i princìpi fondanti del metodo scout che da oltre un secolo ha mostrato una straordinaria efficacia nell’educazione dei ragazzi al rispetto della Natura.

Sabato 9 aprile, a partire dalle 21:00

CONCERTO DEL TRIO INSOLITO

Il Trio Insolito proviene da Bologna ed è composto da Claudia Testa (violoncello), Gianluca Caselli (armonica cromatica e accordi), Gianandrea Pasquinelli (armoniche). 
Il Trio Insolito propone un repertorio di brani strumentali incentrato sulla musica popolare italiana e internazionale. Gli arrangiamenti, originali, tendono a fondere il colore tonale melodioso di uno strumento tipico della musica classica, il violoncello, con la dinamica caratteristica degli strumenti a fiato ad ancia libera, le armoniche, più comuni nei generi musicali folk, blues e jazz.
Nel corso del concerto vengono utilizzati, oltre al violoncello, una inusuale serie di strumenti antichi ad ancia libera, quali chordomonica, armonica ad accordi, accordina, armonetta, armonica basso.Il concerto rappresenta anche una occasione unica per conoscere note storiche, timbrica e caratteristiche di strumenti oggetto di interesse storico.


Per maggiori informazioni visita il sito del Festival: www.festivalcomunitaeducante.it

Condividi questa news

         

Commenti